I principali vantaggi della robotica collaborativa

L’evoluzione tecnologica costantemente fornisce nuovi strumenti per migliorare le operazioni quotidiane non solo dei cittadini ma anche delle aziende. Negli ultimi anni, soprattutto nel settore robotico, sono state sperimentate diverse invenzioni atte a incrementare la produttività nell’ambito lavorativo aziendale. Sebbene in Italia non sia molto conosciuto il termine “robotica collaborativa”, nazioni come Cina, Giappone e Stati Uniti da diverso tempo adottano tale nomenclatura nel linguaggio giornaliero.

Nelle prossime righe esamineremo più da vicino tale tematica, focalizzando lo sguardo sui principali vantaggi della robotica collaborativa.

Robotica collaborativa: definizione e origini

Forse non sei a conoscenza di cosa sia e di cosa si occupi la robotica collaborativa. La robotica collaborativa è quell’attività che utilizza i cobot (conosciuti anche come robot collaborativi) per interagire tra una persona fisica e un generico software computerizzato. Entrando nello specifico viene considerata quell’attività lavorativa atta ad assistere in modo intelligente le componenti robotiche e quelle umane.

Tale rivoluzione tecnologica comincia ufficialmente nell’anno 2008 quando venne rilasciato il primo cobot UR5 dalla Universal Robot. Tale dispositivo consentiva di collaborare in modo naturale tra le risorse umane e i macchinari industriali, rapportando diversi vantaggi alla produzione generale. Attualmente la crescita dei cobot nelle aziende è incrementata del 50% rispetto al 2012 e si proietta verso un ricavo globale di 3 miliardi di dollari nel 2021.

Cobot: non è un robot industriale

Sebbene la definizione dia perfettamente l’idea di quale sia la differenza tra un robot collaborativo e un robot industriale è opportuno sottolinearle per non confonderti tra le due tipologie di utilizzo. I cobot, oltre ad avere dimensioni e funzionalità differenti si distinguono dai robot tradizionali per tre caratteristiche fondamentali: velocità, flessibilità e sicurezza.

La robotica collaborativa mira a velocizzare in modo netto la messa in opera delle attività aziendali e cerca di ottenere risultati migliori sfruttando la flessibilità di un’intelligenza artificiale collaborativa e non passiva.

A tali elementi si aggiunge una sicurezza notevolmente superiore ai robot industriali tradizionali, quest’ultimi spesso vincolati da limiti tecnici e fisici.

I vantaggi della robotica collaborativa

Le potenzialità della robotica collaborativa sono evidenti ma affinché tu possa avere un’idea definita di quelli che sono gli utilizzi pratici per la tua azienda è importante valutare i principali vantaggi, vediamoli singolarmente.

Incremento della produttività

Tra i benefici più concreti della robotica collaborativa figura la sua capacità di ridurre i tempi di produzione. Come saprai, i tempi sono essenziali nella produzione di qualsiasi tipologia di materiale o oggetto. Poter aumentare la produttività potrebbe cambiarti la gestione delle linee principali.

Cobot si adatta perfettamente alle varie fasi di produzione, aiutando il responsabile della produzione stessa a decidere meglio e velocemente sulle operazioni da eseguire per ottenere il massimo risultato.

Aumento della qualità

Avrai sicuramente pensato che una riduzione dei tempi di produzione sfocino in una qualità inferiore dei risultati ottenuti. La tecnologia su cui la robotica collaborativa fonda le sue basi verte sul concetto ideale di ridurre a zero i difetti dei prodotti.

Tale condizione consente di migliorare notevolmente anche la qualità della produzione e di selezionare in modo oculato le linee di produzione migliori per determinati obiettivi. Alla velocità si abbina quindi una qualità al limite della perfezione capace di regolarsi in base a esigenze e tempistiche di consegna.

Gestione delle risorse umane

Puoi dedurre con facilità dalla definizione iniziale come la robotica collaborativa cerchi di porsi a metà strada tra le risorse umane e le macchina aiutando entrambe le componenti a raggiungere il massimo risultato.

L’utilizzo dei cobot è particolarmente indicato se hai la necessità di un collaboratore costantemente presente sulla linea di produzione e allo stesso tempo hai bisogno che questi non sbagli mai. Le risorse umane possono concretamente collaborare con la robotica in modo da agevolare il lavoro aziendale.

Automazione

Negli ultimi anni sempre più aziende si affidano ai robot collaborativi per automatizzare le linee di produzione. Sebbene possa sembrarti strano, ma oggigiorno è possibile impiegare durante i turni ciechi le proprie attrezzature attraverso l’automazione dei processi. Un cobot, a seconda del modello di riferimento, può gestire tale processo in modo autonomo e con sistemi di sicurezza che possono segnalare guasti tecnici.

Tale sistema è particolarmente utile per rinnovare vecchie apparecchiature non dotate di un sistema integrato autonomo.

Una flessibilità totale

Come puoi immaginare l’automazione porta con sé differenti problematiche, la connessione perfetta tra i diversi dispositivi deve necessariamente essere perfetta per raggiungere una produzione ideale. Molte aziende hanno sperimentato molti sistemi prima di rivolgersi alla robotica collaborativa e hanno dovuto cedere a tale innovazione grazie alla grandissima flessibilità nella gestione delle componenti. Attraverso una gestione perfetta dei cambi produttivi i cobot rendono il lavoro di automazione estremamente semplice e veloce.

Gestione dei picchi lavorativi

Tra i vantaggi che hanno reso la robotica collaborativa un vero e proprio punto di riferimento per le aziende moderne figura la gestione dei picchi di lavoro. Molte aziende, capaci di soddisfare un limitato numero di ordini, hanno cominciato a utilizzare la robotica collaborativa per incrementare la produttività.

Tale processo avviene grazie alla collaborazione tra la macchina di produzione e un determinato modello cobot, ciò aumenta oltre il 30% di produttività della lavorazione della stessa macchina.

Spazi di lavorazione

Se la tua azienda è particolarmente attiva nel mondo della produzione di merci troverai nella robotica collaborativa una soluzione perfetta. Questa permette di predisporre dei processi di continuità nella linea di produzione e ottimizzare lo spazio utilizzabile durante l’attività di lavorazione. I cobot hanno la capacità di offrire una risposta concreta a tali esigenze fornendo un sistema adatto all’ottimizzazione degli spazi.

Modelli differenti

Uno dei vantaggi che puoi adattare alle tue esigenze è la capacità dei cobot di essere reperibili in differenti modelli. Spesso si compie l’errore di immaginare una tecnologia come questa vincolata alle dimensioni delle macchine a disposizione, in realtà la robotica collaborativa si adatta con i suoi molteplici modelli alle esigenze della tua azienda e dell’attività lavorativa.

Maggiori saranno le esigenze di produzione e migliori potranno essere i modelli utilizzati. Come anticipato nelle righe precedenti, la flessibilità della robotica collaborativa abbraccia ogni aspetto di questo settore.

Sicurezza

Avrai sicuramente compreso quanto la robotica collaborativa possa fare la differenza in un contesto aziendale, l’ottimizzazione e la gestione delle attività quotidiane si uniscono alle esigenze di risorse umane e risultato finale con grande semplicità.

A tali caratteristiche si lega anche la sicurezza dei lavoratori, immagina di dover portare a termine una lavorazione dove il taglio di materiali affilati è costante, ed è affidato solo alla componente umana. I rischi di un potenziale incidente possono essere tanti, un sistema automatizzato con cobot consente di eliminare quasi del tutto la componente infortuni sul lavoro. Maggiore sarà l’utilizzo della robotica collaborativa e maggiore sarà la sicurezza delle risorse umane.

Investimenti a lungo termine

Ultimo vantaggio che esamineremo riguarda la capacità di investimento duraturo che la robotica collaborativa riesce a fornirti nel tempo.

Il miglioramento della produzione da parte di un cobot consente di utilizzare i tuoi dipendenti non più nella verifica della funzionalità delle linee di produzione, affidata ai cobot, ma verso un’attività di controllo qualità e di ispezione del risultato finale. Tale condizione ti consente di pianificare investimenti meno rischiosi e di produrre prodotti di qualità superiore.

Conclusioni

L’Italia sebbene sia una nazione che prova a evolversi costantemente, non è ancora attrezzata per competere con le grandi industrie mondiali.

Affinché si possa raggiungere il livello dei competitor è opportuno investire in tecnologie innovative ormai consolidate nei Paesi più evoluti. La robotica collaborativa, come dimostrano i vantaggi, è ormai un punto chiave tra la vecchia e la nuova generazione ed è importante comprenderne le potenzialità per stare al passo con la concorrenza.

Lascia un commento